Автоподбор страны, региона, города
Введите начальные буквы названия и через секунду-две выберите вариант из появившегося списка
Если такого названия в списке нет - напишите нам

Подробнее об автоподборе
Теги

Тегов нет

Новые возможности

Подписаться
7 марта 2019 г. 17:44

Era la fine

http://pornoitaliani.video

Era la fine dell'inverno, quando stavo per controllare la mia casa nel giardinaggio. Mia suocera è stata con me, Elena Petrovna. Mi ha chiesto a lungo di portarla al cottage. Ho sciolto la stufa e sono andato a tagliare la legna. Mentre ero impegnata nel cortile, Elena Petrovna andò a casa a fare i panini e a preparare il tè. Quando sono entrato, la stanza era già di otto gradi. La stufa si scalda rapidamente. Elena Petrovna si era già tolta la giacca e indossava un caldo maglione morbido e pantaloni della tuta. Era una donna piuttosto snella, mentre gli sport della sua gioventù formavano una bella figura. E ora suonava un po 'senza perdere forme seducenti. L'ho spesso sbirciata. "Bene, il tè è pronto," disse, sorridendo. Ero leggermente freddo, e il tè caldo era proprio il modo. Afferrando la mia tazza, ho sorseggiato rapidamente. La tazza era ancora fredda, non aveva il tempo di scaldarsi, e dentro faceva bollire l'acqua calda. I miei occhi si spalancarono, il mio viso si arrossì e, pronunciando un muto inarticolato, sputai tutto indietro. - Cosa, scottato? "Sì," mormorai. Elena Petrovna pensò: - Allora, a cosa possiamo pensare? L'unguento Syintemicin è, ma non so come spalmargli la bocca ... C'è anche un rimedio popolare. - fece una pausa. - Mi chiedo cosa? - E 'necessario, beh ... questo ... fare pipì sul luogo bruciato. Il dolore passerà e guarirà più velocemente. - Va bene, qui, solo che non voglio scrivere. Sì, e come lo farei? - Ma ... io ... Voglio, - Elena Petrovna mi ha guardato, - Tutti volevano chiederti di fermarti da qualche parte, ma lei era timida. Sarò presto descritto ... Se vuoi, posso trattarti. - Sarebbe fantastico. Ci fu una pausa. Elena Petrovna socchiuse gli occhi e chiese: - Sei serio? - Perché no? - Mi sono stretto nelle spalle. "Ho medicine e sollievo." Lei grugnì: - Forse hai ragione! Le luci maliziose cominciarono a suonare nei suoi occhi, e lei cominciò a guardarsi intorno. Poi, salendo sul divano, disse: - Vieni qui, siediti sul pavimento e testa - sul divano. Ti tratteremo. Mi sono seduto, come lei ha detto, appoggiato al divano e appoggiandoci la testa. Elena Petrovna mi guardò di nuovo e, scavalcando, rimase in piedi di fronte ai miei piedi. Il suo maglione era già in vita, e lei rapidamente abbassò i pantaloni con le sue mutandine. Proprio di fronte a me c'era un calcio rotondo con una traccia bianca di un costume da bagno e i resti di un'abbronzatura dorata. Elena Petrovna, non affrettandosi, cominciò a sedersi. Lo fece con grazia e lentamente, come se stesse dando l'opportunità all'ultimo momento di rifiutare, o volesse che considerassi il suo fascino. All'inizio, ha spodestato il culo aprendo un ano scuro per la visualizzazione. Inoltre c'era un sentiero soffice, che si biforcava, evitando piccole labbra carnose. Poi c'era un piccolo cespuglio di vegetazione. E tutto questo fascino mi cadde sulla faccia. Sentivo l'odore del cavallo femminile, e non potevo più aspettare, le presi le mani sui fianchi e lo spinsi in modo che la sua figa si sedesse sulla mia bocca. Mi sono diviso le labbra con la lingua, mi sono congelato e poi una spruzzata di urina calda mi ha spruzzato nella bocca. Poi ci fu una breve pausa e un forte flusso mi riempì la bocca. Ho appena avuto il tempo di deglutire, sentendo quanto velocemente lo stomaco si stava riempiendo. Allo stesso tempo, un'onda calda si è diffusa sul mio corpo, riscaldandomi fino alla punta delle dita. Il sapore della bevanda era aspro e abbastanza piacevole. Dopo un po ', Elena Petrovna si alzò: "Bene, come stai?" Stai meglio "Grande, il dolore è sparito", ho risposto. Senza dire una parola, si accasciò di nuovo. Quando ho premuto contro il puss, ho sentito un ordine dall'alto: "Suck!" Allungai le mie labbra con un inchino e succhiai delicatamente la tenera carne. In risposta, ho versato un nuovo flusso caldo. Quindi ho svuotato la sua intera vescica. Ma non aveva fretta di alzarsi, cominciai a leccarle le labbra bagnate e già gonfie, poi con la lingua trovai il clitoride - era anche leggermente gonfio. Ho cominciato a succhiarlo dolcemente. Il clitoride dei piselli cominciò a crescere e diventare una piccola ciliegia rossa. Elena Petrovna, in tempo con i miei movimenti, mi ha leggermente premuto sul cuscino del divano. Più si disperdeva, più mi spingeva. La cosa andò avanti per diversi minuti, ma ora era tutta tesa, si lamentò e poi in qualche modo si afflosciò, si sedette con tutto il peso su di me. Il mio naso era profondo nel suo ano rilassato. Questa nuova sensazione la riportò in vita. Lei, controllandolo, si agitò con il suo buco sul mio naso. Poi si spostò in avanti, premendo l'ano verso la mia bocca. - Mi lecchi il culo, per favore. Incerto incerto la mia lingua nel buco marrone. Il buco si è rivelato molto tenero e caldo. Ho leccato il suo stenochki, facendo gemere la mia padrona di piacere. Il buco pulsava, si muoveva, poi si restringeva, afferrando la mia lingua, poi rilassandosi, lasciandolo andare più a fondo. - Che bello! lei gemeva. - Per favore continua! Ma poi ha cambiato idea e si è subito alzata. - Comunque, molto carino.

 оценок 0

Автор: Статус: offline olyasal2016
просмотров: 6
Поделиться в:   icon   icon   icon   icon   icon    
Комментарии просматривающих:
10 марта 2019 г. 21:19

Che  bello!  lei  gemeva  <a  href="http://pornoitaliani.video>Porno  Italiani</a>

Смотреть профиль olyasal2016
Статус: offline olyasal2016


Чтобы добавить комментарий Вы должны зарегистрироваться или войти если уже зарегистрированы.

Если у Вас уже есть OpenID, LiveJournal или Blogger аккаунт, Вы можете добавить комментарий просто указав Ваш OpenID или имя пользователя LiveJournal или Blogger.
OpenID:  OpenID LiveJournal Blogger         Войти  
(Вы можете отправить комментарий нажатием комбинации клавиш Ctrl+Enter)